Iscriviti alla Newsletter settimanale

giovedì 24 novembre 2016

Anso: Testate online, adesso apriamo un tavolo per sfruttare le opportunità della nuova legge sull’editoria

«Per il giornalismo digitale locale si apre una fase nuova e di grande speranza. La nuova legge dell’editoria e un vero tavolo di confronto tra le parti sociali possono garantire finalmente un vero sviluppo delle imprese di questo settore. GlocalNews, il festival del giornalismo digitale della scorsa settimana a Varese, è arrivato in un momento speciale per le nostre testate».

Così Marco Giovannelli, presidente di Anso (Associazione Nazionale della Stampa Online) commenta quanto emerso nell’assemblea dell’associazione che si è tenuta a conclusione del festival. «Da una settimana è in vigore la nuova legge dell’editoria che per la prima volta riconosce legalmente il quotidiano online –prosegue Giovannelli–.

Al festival abbiamo incontrato, anche in momenti organizzati dalla nostra associazione, l’onorevole Roberto Rampi, relatore della legge, Giuseppe Giulietti e Alessandra Costante, presidente di Fnsi e responsabile del sindacato per la Liguria. Oltre a loro è stata importante la presenza anche di dirigenti di AgCom, vista la loro recente indagine sull’editoria locale. L’assemblea annuale dell’associazione ha visto un’ottima partecipazione di editori provenienti da ogni zona d’Italia, una partecipazione che è indizio di soddisfazione e ottimismo vero le prospettive aperte dalla riforma.

È emersa una forte soddisfazione per le scelte del legislatore, anche se ora sarà importante conoscere al più presto i testi dei decreti attuativi della legge. Valutiamo positivamente quanto indicato dall’onorevole Rampi circa l’iter delle norme. Il fatto che siano coinvolte le parti sociali è di grande importanza. L’ascolto delle varie istanze non significa rallentare i processi, che anzi ci auguriamo siano rapidi.

Anso è disponibile fin d’ora a partecipare a questa fase in modo attiva facendosi portatrice della voce degli editori di testate digitali locali».

0 commenti:

Posta un commento