Iscriviti alla Newsletter settimanale

venerdì 25 novembre 2016

Corporate Storytelling, strategie e project management della narrazione d’impresa

“Se parliamo di diritti al racconto, il primo diritto che si dovrebbe avere come fruitore, è il diritto alla bilocazione. Il secondo è il diritto all’emozione autobiografica, cioè l’emozione che cambia gli aspetti della nostra esistenza. Il terzo è il diritto di credere, importante per riuscire a immergere il pubblico nel racconto. Infine esiste il diritto a perdersi e il diritto alla comminazione tra linguaggio analogico e digitale”.

Così Andrea Fontana, AD del Gruppo Storyfactory,  Docente presso l’Università di Pavia e Presidente Osservatorio Storytelling, introduce l’arte dello storytelling, cioè di progettare l’esperienza di perdita volontaria del pubblico affinché questo si possa immergere nel mondo dell’azienda.

Il racconto non è una rappresentazione soggettiva ed è proprio la narrativa a lasciare ad ogni fruitore sensazioni diverse tali da generare una piccola trasformazione. Nel corporate storytelling così come in ogni racconto, il brand svolge la funzione di “aiutante dell’eroe”, in quanto è in grado di rispondere ai bisogni dei clienti e dei consumatori, tramite strategie e strumenti ben precisi.

Per questo la narrazione è diventata un processo strategico importante per l’azienda, che non può essere improvvisato. Bisogna infatti avere alcune competenze specifiche riguardanti le scienze delle narrazioni applicate alla comunicazione d’impresa, al marketing e alle strategie di influenzamento di vendita. In particolare un bravo storyteller deve saper scrivere bene per produrre narrazioni efficaci, deve avere delle capacità di narrazione “visual” e infine di design, in quanto serve grande cura nell’interazione dell’esperienza d’uso di un oggetto.

Far in modo che lo storytelling costituisca un fattore di successo per una strategia di branding, qualunque ne sia il suo oggetto prevalente (prodotto, corporate, employer), è l’obiettivo del CorsoCorporate Storytelling. Strategie e project management della narrazione d’impresa a cura di Andrea Fontana, in partnership con l’Università IULM. Il Corso in programma a Milano tra gennaio e febbraio, intende analizzare i diversi aspetti del corporate storytelling e della narrazione d’impresa secondo uno sguardo organizzativo e manageriale e comprendere il funzionamento dei racconti in base all’impresa stessa.

Il corso darà diritto al riconoscimento di 100 crediti ai soci Ferpi ai fini della qualificazione necessaria all’aggiornamento professionale interno.

Per esigenze di natura organizzativa e logistica, il corso si svolgerà solo al raggiungimento di un numero minimo di iscritti.

Per ulteriori informazioni e iscrizioni: casp@ferpi.it

L'articolo Corporate Storytelling, strategie e project management della narrazione d’impresa sembra essere il primo su Ferpi.



from Ferpi » Formazione http://bit.ly/2fwF1R9

0 commenti:

Posta un commento