Iscriviti alla Newsletter settimanale

martedì 6 dicembre 2016

Greco (Anes): il mercato adv non è più solo nostro, serve coraggio nelle soluzioni

Il decimo Forum Anes, l’Associazione nazionale delle aziende che operano nel settore dell’editoria tecnica, professionale e specializzata, che si è svolto oggi a Milano, punta i riflettori sulla nuova arena competitiva del mercato editoriale.

L’evento ha puntato i riflettori sul rapporto, spesso complesso, tra publishers tradizionali e start up innovative in ambito editoriale; un approfondimento di cui ANES, l’Associazione Nazionale degli Editori di Settore, ha rilevato l’opportunità perché, se talvolta questi soggetti sono considerati potenziali competitors disruptive, è proprio all’interno di essi che si annidano competenze, idee ed esperienze utili alla transizione verso il digitale dei modelli di business tradizionali.

“Da questo punto di vista”, dice il presidente Anes, Antonio Greco, “è sicuramente di esempio l’esperienza fatta dai grandi player internazionali del settore media che hanno costituito appositi acceleratori che, con l’obiettivo dichiarato di ‘stare al passo con i tempi’, hanno negli ultimi anni perfezionato oltre 500 operazioni di acquisizione o partecipazione in start up innovative direttamente o attraverso ‘acceleratori’ appositamente creati”.“Mi piace segnalare che per quanto ci sia ancora molta strada da percorrere molte aziende nostre associate hanno già intrapreso percorsi similari”.

“Invito gli editori a non avere paura affidandosi a soluzioni innovative e a player digitali che non sono nemici ma partner con cui crescere”, prosegue Greco, “noto invece che alcuni editori restano bloccati da quella che chiamo ‘inerzia attiva’ ossia l’idea che soluzioni tecnologiche sperimentate positivamente in altri comparti non funzionino nel publishing. Non è detto e comunque per andare avanti serve il coraggio di sperimentare senza paura”.

0 commenti:

Posta un commento