Iscriviti alla Newsletter settimanale

giovedì 26 ottobre 2017

Aon lancia in Italia in partnership con That Morning #reputaction per il monitoraggio in real time della Web Reputation

Aon, primo gruppo in Italia e nel mondo nella consulenza dei rischi e delle risorse umane, nell’intermediazione assicurativa e riassicurativa, lancia in Italia #reputaction insieme a That Morning, un'azienda di Business Intelligence che, integrando strumenti di Big Data Analitycs e analisi semantica, analizza le ingenti quantità di informazioni che quotidianamente confluiscono in rete.

Si tratta di uno strumento progettato per monitorare in tempo reale la Web Reputation di aziende e dei loro brand e supportare le decisioni del management nell’attuale e crescente complessità della sharing economy.

Secondo la Global Risk Management Survey 2017, la ricerca biennale realizzata da Aon presso i manager a livello internazionale, il danno reputazionale all’azienda/brand è il principale rischio percepito, amplificato dalla diffusione sempre più capillare dei social media.

La Brand Reputation rappresenta oggi un asset intangibile di grandissimo valore, che coinvolge tutti gli stakeholder di un’impresa e contribuisce in misura significativa alla credibilità e al successo del business. In un mondo dove tutto viaggia in real time, è diventato imprescindibile per le aziende, sia di piccole che di grandi dimensioni, dotarsi di strumenti utili a monitorare e gestire efficacemente anche la propria reputazione online (web reputation).

#reputaction è uno strumento snello e flessibile di monitoraggio in tempo reale della Web Reputation, che integra Big Data, business Intelligence ed analisi semantica in un’unica applicazione, fornendo una fotografia sempre aggiornata della reputazione del brand, dei prodotti/servizi offerti e dei competitor di un’azienda.

La soluzione sviluppata da Aon insieme a That Morning è personalizzabile, multi-device e si caratterizza per la facilità di utilizzo.  #reputaction monitora il web (portali, blog, quotidiani online, social network) e fornisce ai manager le informazioni rilevanti attraverso notifiche push, utilizzando un indicatore, il #reputaction Index, che sintetizza in un unico valore migliaia di notizie che circolano sul web. Il servizio viene erogato tramite una app dedicata, così da poter essere agevolmente fruita da tutte le utenze attivate per il cliente.

“Il monitoraggio e la difesa della Brand Reputation rientrano tra le priorità dei top manager, consapevoli di quanto sia importante per le aziende difendere e gestire un asset così strategico. Il danno reputazionale sempre più frequentemente può derivare anche da eventi esogeni, basta pensare ai danni di immagine in seguito ad attacchi cyber. Le conseguenze di tali rischi possono essere particolarmente significative, soprattutto in termini economici, e non solo nel breve periodo”, ha commentato Enrico Vanin, CEO di Aon SpA e Aon Hewitt Risk&Consulting. “Abbiamo sviluppato uno strumento facilmente utilizzabile e personalizzabile, che permette di individuare i fattori di rischio, monitorare in tempo reale la web reputation e implementare strategie di rafforzamento della reputazione online. Il passo successivo è attivare le coperture più idonee, a fronte degli alert registrati”.

"I Big Data Analytics e le tecnologie semantiche permettono di trasformare il fluire di tutte le informazioni in rete in elementi di immediato valore per le aziende. Si pensi a come oggi tali informazioni possano essere un indice del giudizio degli stakeholder sul brand o sull'intera azienda o viceversa come articoli, post, commenti e recensioni on line possono impattare sulla costruzione dell’immagine e del valore percepito di un prodotto o di un marchio”, ha aggiunto Danilo Minelli, CEO di That Morning. “Dotarsi di uno strumento per monitorare in tempo reale e in modo accurato questo mondo e per supportare le decisioni in tempi rapidi è il primo passo utile per 'disinnescare' il rischio reputazionale".

0 commenti:

Posta un commento